News

Conformità con i requisiti di qualità dell'aria compressa nell'industria alimentare con CS Instruments

CS Instruments aiuta a mantenersi conformi con gli standard HACCP relativi alle soluzioni di aria compressa nell'industria alimentare

I produttori alimentari devono adempiere ai principi dell'HACCP al fine di rispettare le normative in materia alimentare. È pertanto necessario eseguire un'analisi dei rischi su tutto il processo di produzione e di imballaggio degli alimenti.

Molto spesso l'aria compressa non viene presa in considerazione come fonte potenziale di contaminazione perché vista solamente come servizio. Per risultare completamente conforme alle normative in materia alimentare, il sistema di aria compressa dovrà essere incluso nell'analisi HACCP. In ogni caso, quando si ha presenza di aria compressa, è necessario parlare di Punto Critico di Controllo e rispettare le raccomandazioni ISO 8573-1 per l'aria compressa come indicato nelle tabelle sottostanti.

L'aria compressa nell'industria alimentare può essere classificata come:

  • aria che entra in contatto diretto con gli alimenti (Contatto).
  • aria che non entrerà mai in contatto con gli alimenti (Non Contatto).
  • Qualora l'analisi HACCP riveli un rischio potenziale dell'aria di Non Contatto di contatto indiretto con gli alimenti o di entrata nella zona di produzione alimentare, l'aria verrà definita "Rischio Elevato di Non Contatto".

Di seguito verranno esposte definizioni più dettagliate di queste categorie:

  • Aria di Contatto: aria che entra direttamente in contatto con gli ingredienti e/ o con i prodotti finiti, il materiale di imballaggio, i recipienti di stoccaggio o i macchinari di produzione / di imballaggio.
  • Aria di Non Contatto: aria che non entrerà mai in contatto con gli ingredienti, i prodotti finiti, il materiale di imballaggio, i recipienti di stoccaggio o i macchinari di produzione / imballaggio.
  • Non-Contact High Risk: Air that is not supposed to come into contact with ingredients, finished products, packaging materials, storage vessels or the manufacturing/ packaging machinery, but may do so (for example: compressed air that exhausts to atmosphere through a pneumatic cylinder in the packaging machine might very well get into contact with the product).

A seconda delle categorie definite, i vari tipi di livelli di contaminazione dovrebbero risultare conformi alla certificazione ISO 8573-1. È pertanto necessario tenere sotto controllo i seguenti parametri.

  • Conto delle particelle: i requisiti di purezza per le particelle sono identici per Contatto, Non Contatto e Non Contatto - Rischio Elevato. Per ogni classificazione è necessaria la stessa quantità di filtrazione di particelle.
  • Acqua residua: i requisiti di purezza per vapore acqueo sono identici per Contatto e Non Contatto - Rischio Elevato. È necessaria l'installazione di asciugatori con dessiccanti con punto di rugiada in pressione (PDP) di -40°Ctpd o inferiore. Tale requisito è essenziale per contrastare la crescita di microrganismi come aria compressa con un punto di rugiada di 26°Ctpd  o meglio, ostacolare la crescita microbiologica. I requisiti di purezza +3°Ctpd per Non Contatto non ostacoleranno la crescita microbiologica (tale punto di rugiada in pressione si raggiunge con un asciugatore con dessicante).
  • Olio residuo: i requisiti di purezza per l'olio totale (liquido, aerosol e misto) sono effettivamente identici per Contatto, Non Contatto e Non Contatto - Rischio Elevato con lo stesso livello di filtrazione richiesto per ogni classificazione.

CS Instruments offre soluzioni di misura per misurare tutti i parametri importanti come sensori punto di rugiada, contatori di particelle e controllori del contenuto di olio residuo. Un monitoraggio costante e misurazioni portatili sono possibili per tutti i parametri.

Non esitate a contattarci per ulteriori informazioni!

Request IT

Request

CS Instruments Italia S.r.l.
Via Matteotti 66
20092 - Cinisello Balsamo (MI)
ITALIA
P: +39 0225061761
F: +39 0266594921
E: info@cs-instruments.it